Clara Sanchez – Il profumo delle foglie di limone

#consiglidilettura

Un romanzo che ha scosso le coscienze di molti lettori, con segreti svelati che sembrano impossibili da accettare.

I buoni diventano i cattivi, e se si parla di due vecchietti, rimane ancora più difficile mandare giù la pillola.

Sandra è una trentenne che sta cercando pace da una situazione personale molto complicata, infatti aspetta un bimbo da un uomo che non ama, ha un pessimo rapporto con i genitori ed è senza lavoro.

Trova finalmente rifugio a Casa Blanca, Spagna, in autunno inoltrato, quando il profumo delle foglie di limone arriva fino al mare. Incontra due signori molto distinti, Fredrik e Karin Christensen, che la accolgono amorevolmente nella loro villa immersa nel verde.

Sono i nonni che Sandra ha sempre desiderato di avere, la fanno sentire amata e la coinvolgono nel loro giro di amicizie.

Ma tutto cambia quando Julian, scampato ai campi di concentramento di Mathausen, le rivela una verità sconvolgente.

Edito in Italia da Garzanti nel 2011, è stato un libro pluripremiato a livello internazionale.

Un libro che scuote gli animi, tant’è che nel 2010 l’autrice riceve anche delle lettere minatorie da un gruppo di filonazisti.

Un thriller psicologico con un retroscena storico, un libro polivalente che potrei tranquillamente consigliare a diverse tipologie di lettori.

La candela è un bellissimo dono che ho ricevuto. Oltre alla profumazione molto delicata ma che persiste nell’ambiente, degna di nota è la storia della sua azienda.

La Woodwick nasce come “Davlins -Regali di qualità in legno costruiti artigianalmente” nel 1985 a Minneapolis.

Ed è proprio il legno il fulcro di queste innovative candele che hanno lo stoppino di questo materiale.

Un percorso sensoriale, che passa dall’olfatto all’udito, infatti accendendo una WoodWick sentirai il crepitare della legna, come se tu fossi dinnanzi ad un camino.

Cosa ne pensi del nostro articolo? faccelo sapere, per noi è importante!