La ragazza nella nebbia – Donato Carrisi

#consiglidilettura

Oggi Como è immersa nella nebbia.

Non riesco a vedere il cornicione della casa davanti alla mia.

E se penso che mancano solo 6 giorni all’uscita al cinema di La ragazza nella nebbia, non potevo far altro che scrivere del libro da cui è tratto.

Ammetto di essere molto di parte, adoro Donato Carrisi e a lui devo il merito di avermi fatta appassionare al genere thriller.

Cosa aspettarci da un film diretto dall’autore del libro bestseller? (si, il regista è proprio Donato Carrisi)

«La giustizia non fa ascolti. La giustizia non interessa a nessuno. La gente vuole un mostro… E io le do quello che vuole.»

Una trama mai scontata, dove a condurre le indagini sulla sparizione della dolce Anna Lou è il mediatico agente speciale Vogel, interpretato da Toni Servillo nella trasposizione cinematrografica.

Vogel si ritrova nel paesino di Avechot, sperduto in una valle delle Alpi.

Un agente speciale che agli indizi e alle prove scientifiche preferisce l’attenzione dei giornalisti, per trasformare l’indagine in un caso mediatico.

Vogel è sotto shock, la sua auto è finita in un fosso. Ma perchè si trova ancora in quei luoghi? Sono già trascorsi due mesi dalla scomparsa di Anna Lou.

Vogel è rimasto completamente illeso dall’incidente, ma ha gli indumenti sporchi di sangue…

Se pensate di aver letto così tanti thriller da sapere già a metà libro chi è l’assassino, vi invito a leggere questo capolavoro per ricredervi.

Io il 26 sarò al cinema e voi?

E dalla nebbia comasca, vi saluto!

Cosa ne pensi del nostro articolo? faccelo sapere, per noi è importante!